Italiano – le lezioni del lunedì 

Incontro del 14 novembre 2016

Abbiamo concluso la lettura del brano a pag. 227 del manuale, tratto da La chimera, romanzo di Sebastiano Vassalli.

Le PAROLE:

LITANIE – sono un tipo di preghiera, in cui si dice il NOME DEL SANTO e si risponde “prega per noi” – nel brano sono in LATINO
SAIO Р̬ un vestito MOLTO SEMPLICE, usato da chi DOVEVA CHIEDERE PERDONO, cio̬ fare penitenza
saioRIPA Р̬ la parola che si usa in Lombardia per RIVA cio̬ SPONDA, lato del fiume quando tocca la terra
BRACI – sono i pezzi di legno che cadono dai tronchi quando sono infuocati. Sono quelle cose che si usano per cucinare la carne sul barbecue.
BRANDIRE – vuol dire TENERE IN MANO qualcosa DI FRONTE AD UNA PERSONA, per esempio BRANDIRE UN’ARMA
STORDIRSI/STORDIRE Рvuol dire FAR DIVENTARE TORDO, cio̬ un poco STUPIDO, lento, in confusione Рcome quando si beve uno spritz a stomaco vuoto.
DIRADARE – verbo che vuol dire SCOMPARIRE lentamente, per esempio come il FUMO o la NEBBIA, quando a poco a poco vediamo quello che c’è dietro

GRINZE – sono le pieghe, per esempio le RUGHE della pelle di una persona anziana

rughe

RAGGRINZIRE è il verbo che usiamo quando vediamo qualcosa diventare più piccolo e pieno di rughe, come quando si brucia qualcosa.

 

 

 

La parola più difficile è stata CIRCOSTANZA:
significa UN CERTO TEMPO E UN CERTO LUOGO; MOMENTO
guarda queste frasi:
quella persona non è gentile con tutti, ma è gentile a seconda della circostanza
oppure
in questa circostanza voglio ringraziare i miei amici
oppure
per una serie di circostanze, non ho potuto giocare a calcio

 

Incontro del 7 novembre 2016

Abbiamo iniziato a leggere il brano a pag. 227 del manuale, tratto da La chimera, romanzo di Sebastiano Vassalli.

Su che cosa ci siamo fermati?

– l’ IMPERFETTO (Antonia guardava attorno… sentiva…)

L’imperfetto è un tempo verbale molto usato dagli italiani, è quindi importante capire bene quando si usa e come si coniuga. L’indicativo imperfetto indica un’azione passata che ha avuto una certa durata e continuità, oppure un’abitudine ripetuta nel passato.

INCHINANDOSI vuol dire MENTRE SI INCHINAVA, cioè si piegava in avanti o si metteva in ginocchio. Dal verbo INCHINARSI (inchinare) usato nella forma del GERUNDIO – per esempio: Andando a scuola, mi fermo al bar; Arrivando presto al concerto, trovo posto in prima fila.

UFFICIO è sia un LUOGO DI LAVORO che UN COMPITO, UN DOVERE, una cosa che BISOGNA fare

BOIA è come Killer, ma il boia uccide dopo che un tribunale ha deciso che la persona è colpevole. Era un lavoro difficile, fatto da professionisti.

FOLLA è un gruppo molto grande di persone, come allo STADIO

STRARIPANTE  viene da STRARIPARE, che è quello che fa l’acqua quando è troppa e esce, per esempio dagli argini di un fiume. La folla che straripa vuol dire tanta, tantissima gente che si muove tutta insieme.

РSTREMO (delle forze) viene da ESTREMO, cio̬ LIMITE, MASSIMO

BARCOLLANDO è fare come una BARCA, che non sta dritta, ma va su e giù – come chi è ubriaco o chi fa fatica quando porta un grande peso